dcsimg
2007 2008 2009 2010 2011
Indice di frequenza infortuni dipendenti (infortuni/ore lavorate X 1.000.000) 0,87 0,70 0,40 0,45 0,44
Indice di frequenza infortuni contrattisti 0,62 0,38 0,57 0,33 0,21
Fatality index (infortuni mortali/ore lavorate X 100.000.000) 4,00 2,83 0,86 2,14 1,82
Ricavi della gestione caratteristica(a)  (€ millioni) 8.678 9.176 9.664 10.581 11.834
Utile operativo 837 1.045 881 1.302 1.422
Utile operativo adjusted 840 1.041 1.120 1.326 1.443
Utile netto adjusted 658 784 892 994 1.098
Investimenti tecnici 1.410 2.027 1.630 1.552 1.090
ROACE adjusted  (%) 17,1 16,8 15,4 14,0 13,9
Ordini acquisiti  (€ millioni) 11.845 13.860 9.917 12.935 12.505
Portafoglio ordini a fine periodo 15.390 19.105 18.730 20.505 20.417
Dipendenti in servizio a fine periodo (numero) 33.111 35.629 35.969 38.826 38.561
Quota dipendenti estero  (%) 84,9 84,8 85,6 87,3 86,5
Quota di manager locali n.d n.d 41,1 45,3 43,0
Quota di procurato locale n.d n.d 47,0 61,3 56,4
Spesa salute  (€ migliaia) 13.064 15.436 25.205 19.506 32.410
Spesa sicurezza 70.523 57.477 68.954 26.403 50.541
Emissioni dirette di gas serra (milioni di tonnellate di CO2eq) 1,07 1,36 1,28 1,11 1,32
  1. Prima dell’eliminazione dei ricavi infrasettoriali.
  • La percentuale di posizioni manageriali ricoperte da personale assunto in loco continua ad essere superiore al 40% del totale di posizioni manageriali, ad esclusione di Italia e Francia, risentendo tuttavia di fluttuazioni per apertura di nuovi cantieri e progetti di breve periodo.
  • Su un totale di €8.740 milioni di ordinato nell’anno 2011, €6.510 milioni riguardano spese per progetti operativi, di cui il 56,4% ordinato presso fornitori locali.
  • Nel 2011 gli indici di frequenza infortuni hanno registrato un miglioramento rispetto al 2010 (-2% e -36% per dipendenti e contrattisti, rispettivamente).
  • La spesa in salute e sicurezza per dispositivi di protezione individuali e assistenza medica è aumentata dell’81% rispetto al 2010 (da €46 milioni a €83 milioni).
  • Nel 2011 il settore Ingegneria & Costruzioni ha archiviato una solida performance con l’utile netto adjusted di €1.098 milioni, in aumento di €104 milioni rispetto al 2010 (+10,5%) per effetto essenzialmente della crescita dei ricavi e della maggiore redditività delle commesse.
  • Il ROACE adjusted è pari al 13,9% nel 2011 (14% nel 2010).
  • Gli ordini acquisiti di €12.505 milioni (€12.935 milioni nel 2010) hanno riguardato per il 91% lavori da realizzare all’estero e per il 7% lavori assegnati da imprese Eni.
  • Il portafoglio ordini di €20.417 milioni al 31 dicembre 2011 (€20.505 milioni al 31 dicembre 2010) di cui €9.451 milioni da realizzarsi nel 2012.
  • Gli investimenti tecnici di €1.090 milioni (€1.552 milioni nel 2010) hanno riguardato essenzialmente l’upgrading della flotta di mezzi navali di costruzione e perforazione.
  • Nel 2011 la spesa complessiva in attività di Ricerca e Sviluppo è stata di circa €15 milioni in linea con l’esercizio precedente. Sono state depositate 28 domande di brevetto.

www.eni.com

  • Eni S.p.a. – Sede legale
    Piazzale Enrico Mattei, 1 00144 Roma

  • Partita IVA
    n. 00905811006

  • Capitale sociale
    € 4.005.358.876,00 i.v.

  • C. F. e Registro Imprese di Roma
    n. 00484960588

  • Sedi secondarie
    Via Emilia, 1, e Piazza Ezio Vanoni, 1
    20097 – San Donato
    Milanese (MI)